Le Giornate della Polizia locale  
Visitatori / Partecipanti
Programma dei Lavori
Convegni ed Eventi
Mostra Espositiva
Sede dei Lavori
Programma Sociale
Come raggiungere Riccione
Iscrizione / Prenotazione
Home

Per Informazioni:

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Gruppo Maggioli
Via Del Carpino, 8- 47822
Santarcangelo di Romagna (RN)
Tel. 0541/628787
Fax 0541/628768

www.maggioli.it
fiereconvegni@maggioli.it

 

 
programma : iscrizionE : hotel : sede : foto : comunicati : contatti

PROGRAMMA sessioni speciali 2009

indietro

VENERDI’ 18 SETTEMBRE

 

SPECIALE A.N.V.U. (Ars Nostra Vis Urbis –
Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia)

 

II° SEMINARIO DI INFORTUNISTICA STRADALE
parte seconda - evoluzione del seminario 2007

 

L’ATTIVITA’ DI POLIZIA SCIENTIFICA E GIUDIZIARIA
DI RICOSTRUZIONE DELLE CAUSE DELL’INCIDENTE STRADALE CON RILEVANZA PENALE

Direzione scientifica ed organizzazione:
Silvana Paci, Vice Presidente nazionale ANVU

 

Ore 8,30 Accredito dei partecipanti

Ore 9,00 Inizio lavori

 

Introduzione:
Silvana Paci
, Vice Presidente nazionale ANVU

Presiede:
Luciano Mattarelli, Presidente nazionale ANVU

Segreteria organizzativa:
Gianni Fasson, Segretario amministrativo ANVU
Daniele Merlin, webmaster e responsabile servizi online ANVU

Tutor:
Carmine Di Berardino, Segretario generale ANVU
Francesco Fimiano, Presidente provinciale ANVU Rimini

 

L’ANALISI DI UN CASO PRATICO DI INCIDENTE STRADALE CON ESITO MORTALE PROIETTATO A VIDEO

- Le tecniche di ripresa utilizzate per le attività di polizia giudiziaria
- Le regole per l’esame della scena del crimine
- I metodi per la individuazione delle tracce e dei punti d’urto
- Le procedure di osservazione e raccolta dei reperti come fibre, frammenti di vetro e vernice, liquidi e sostanze chimiche

Relazione di: Antonio Di Maggio, dirigente, Comandante Gruppo speciale sicurezza urbana, Corpo P.M. Roma

 

INQUADRAMENTO DELL’EVENTO INFORTUNISTICO CON ESITO MORTALE SOTTO IL PROFILO PENALE: OMICIDIO COLPOSO O OMICIDIO DOLOSO? COLPA COSCIENTE O DOLO EVENTUALE? LE NUOVE FRONTIERE DEL DIRITTO

Questioni interpretative di diritto penale sostanziale, in particolare:
- nei reati di lesioni ed omicidio colposo a seguito di incidente stradale, se aggravati dall’assunzione di alcool e sostanze stupefacenti
- nei reati di fuga ed omissione di soccorso a seguito di incidente stradale

Relazione di: Luca Montanari, dirigente, Comandante Corpo P. M. Avezzano

 

INTERPRETAZIONE E TRADUZIONE SCIENTIFICA DEI RILIEVI E DELLE TRACCE. RICOSTRUZIONE IN TERMINI “FISICO-MATEMATICI” DELLA FASE CULMINANTE DELL’INCIDENTE

Le diverse definizioni delle collisioni in relazione alle caratteristiche dinamiche e cinematiche dell’evento
- Il comportamento strutturale dei veicoli, danni diretti e danni indiretti
- La rilevanza della rigidezza delle parti di veicoli venute a collisione
- I fondamentali elementi di fisica applicati all’infortunistica stradale, in particolare:

  • utilizzo diretto delle curve forza
  • deformazioni e modelli approssimati per il calcolo della fase di urto
  • direzione principale della forza e direzione principale delle deformazioni
  • valutazione delle energie di deformazione

- Aspetti pratici della ricostruzione degli urti con veicoli a due ruote
- Aspetti pratici della ricostruzione degli urti nell’investimento di pedone

Relazione di:: Roberto Servi, funzionario, esperto scientifico Corpo P.M. Roma, docente di tecniche di infortunistica stradale c/o Scuola del Corpo

 

Ore 13,00 Sospensione dei lavori

Ore 15,30 Ripresa lavori

 

LA VALENZA ED IMPORTANZA DEI RILIEVI URGENTI DELLA POLIZIA GIUDIZIARIA, QUALI ATTI IRRIPETIBILI NELL’AMBITO DEL PROCESSO

- Acquisizione delle fonti di prova e loro documentazione
- Contenuto degli atti irripetibili

Relazione di: Paolo Giovagnoli, Procuratore capo, Procura Repubblica di Rimini

 

LA RICOSTRUZIONE GIUDIZIARIA DELLE FASI DINAMICA E CINEMATICA DELL’EVENTO INFORTUNISTICO

- Il rapporto definitivo al pubblico ministero e la ricostruzione dinamica e cinematica dell’evento da parte della polizia giudiziaria
- L’utilizzabilità degli accertamenti urgenti e sussunzione del fatto sulla scorta delle valutazioni tecniche
- I casi di utilizzabilità sopravvenuta: le contestazioni e le letture in aula

Relazione di: Giuseppe Amato, Procuratore capo – Procura Repubblica di Pinerolo

 

GLI ACCERTAMENTI SUL CADAVERE, L’ANALISI SCIENTIFICA E L’INTERPRETAZIONE MEDICO-LEGALE DELLE LESIONI RISCONTRATE SUL CORPO DELLA VITTIMA

- La diagnosi di morte del medico di primo intervento
- I successivi riscontri medico-legali sul corpo e sui relativi organi della persona deceduta
- L’esame macroscopico degli organi e microscopico dei tessuti per stabilire le conseguenze dei traumi sofferti, in termini di:

  • entità e forza degli agenti vulneranti
  • strutture ed organi interessati
  • tipi di lesioni indotte (contusioni, ferite, fratture, lacerazioni di parenchimi, ecc.)
  • complicazioni legate alle lesioni (infezione, emorragia, ecc.)

- La dichiarazione delle cause di morte
- Lettura, interpretazione e traduzione degli esiti autoptici

Potranno essere proiettate immagini scientifiche particolarmente crude ed inadatte ad un pubblico sensibile.

Relazione di: Pier Paolo Balli, medico – specialista in medicina legale

 

Ore 19.00 Chiusura dei lavori

Il programma potrebbe subire aggiornamenti.

 

Al termine del seminario, solo i SOCI ANVU in regola con il tesseramento per l’anno 2009, potranno essere ammessi a sostenere l’apposito esame di verifica con diritto al rilascio dell’attestato di profitto con valutazione finale.

I soci A.N.V.U. , in possesso della relativa tessera 2009, avranno libero ingresso a questa sessione speciale iscrivendosi (preventivamente e fino ad esaurimento posti) al convegno con l’apposita scheda, senza pagamento della quota prevista. Non si accetteranno iscrizioni in sede di convegno

 

SPECIALE POLIZIA EDILIZIA

Ore 9.00 Inizio lavori

Presiede:
Carlo Di Palma, Comandante Corpo P.M. Ferrara

 

REGOLE DI ORGANIZZAZIONE DEI CANTIERI EDILI,
AI FINI DELLA SICUREZZA IN GENERALE

Relazione di: Alberto Cuoghi, Nucleo Polizia edilizia Corpo P.M. Modena

 

AGGIORNAMENTO E TECNICHE DI CONTROLLO IN MATERIA DI LAVORO NERO E SICUREZZA-LAVORO NEI CANTIERI EDILI
Relazione di: Marco Pasetti, Unità controllo sicurezza lavoro cantieri edili, Corpo P.M. Milano

 

ILLECITI EDILIZI ED AMBIENTALI CONNESSI
Relazione di: Angelo Frattini, Magistrato Procura Repubblica Salerno

 

L’AGIBILITA’ EDILIZIA DI EDIFICI E ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CONTROLLI E PROCEDURE CONSEGUENTI
Relazione di: Maria Lidia Iascone, Avvocato c/o Avvocatura comunale Viareggio

 

L’EDILIZIA ANTISISMICA – DISCIPLINA, CONTROLLI, VIOLAZIONI E REGIME SANZIONATORIO
Relazione di: Stefano Maini, Avvocato c/o Avvocatura comunale Modena

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 13.00 Chiusura dei lavori

 

SPECIALE S.I.P.L. (Scuola Interregionale Polizia Locale Regioni: Emilia-Romagna, Liguria, Toscana)

Ore 9.00 Inizio lavori

Presiede:
Cosimo Braccesi, Presidente S.I.P.L.

 

ASPETTI OPERATIVI DI POLIZIA LOCALE NELLE POLITICHE DI SICUREZZA URBANA

 

A.S.O. E T.S.O. (ACCERTAMENTI E TRATTAMENTI SANITARI OBBLIGATORI)
Protocollo d’intesa Prefettura/Regione/Comune di Genova e procedure di intervento della Polizia Municipale di Genova

Relazione di: Marco Speciale, Vice Comandante Corpo P.M. Genova

 

TECNICHE D’INTERVENTO NEI LABORATORI ARTIGIANI A PRATO TRA TUTELA DELLE PERSONE E CONTRASTO ALL’ILLEGALITA’ – IL CASO DELLA COMUNITA’ CINESE
Relazione di: Flora Leoni, Commissario Corpo P.M. Prato

 

PROCEDURE PER IL CONTROLLO E LO SGOMBERO DI SINGOLE UNITA’ ABITATIVE O INTERI EDIFICI DEGRADATI
Relazione di: Valeria Meloncelli, Comandante Corpo intercomunale P.M. Distretto ceramico

 

ESPERIENZE DI GESTIONE DEI FENOMENI DI DISORDINE URBANO, ANCHE TRAMITE IL SUPPORTO DI STRUMENTAZIONI INFORMATICHE
Relazione di: Fabio Leonelli, Comandante Corpo P.M. Modena

 

IL CONTRIBUTO DELLA POLIZIA MUNICIPALE NELLE DIAGNOSI LOCALI DI SICUREZZA E NEI SERVIZI INTERFORZE DI CONTROLLO – ALCUNE ESPERIENZE
Relazione di: Elsa Boemi, Comandante Corpo P.M. Piacenza

 

LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA DELLA SICUREZZA URBANA – IL RUOLO MANAGERIALE DEL COMANDANTE
Relazione di: Giunluigi Soro, Comandante Corpo P.M. Loano

 

IL RUOLO DELLA P.M. TRA LIBERALIZZAZIONE DEI PUBBLICI ESERCIZI E GESTIONE DEI CONFLITTI URBANI
Relazioni di:
Antonella Manzione, Comandante Corpo P.M. Lucca
Francesco Delvino, Comandante Corpo P.M. Massa

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 13.00 Chiusura dei lavori

 

Il personale degli enti associati alla S.I.P.L., avrà libero ingresso a questa sessione speciale, prenotandosi presso la stessa Scuola entro il 4 settembre 2009 (fino ad esaurimento posti), senza pagamento della quota prevista. La Scuola predisporrà apposito elenco del personale accreditato. Non si accetteranno iscrizioni in sede di convegno

 

SPECIALE “ARS MEDIANDI”

Ore 9.00 Inizio lavori

Presiede:
Vincenzo Manna, già Comandante P.M., Giudice di Pace

Seminario
IL POSSIBILE RUOLO DELLA POLIZIA LOCALE
NELLA MEDIAZIONE CIVILE E PENALE

Contenuto:
# Il contesto di riferimento nell’ordinamento vigente
# Illecito civile e penale: profili giuridici e politico-criminali
# La giustizia riparativa
# Tecniche, strumenti e modalità operative

Docenti:
Fabio Piccioni, Avvocato esperto in materia, foro di Firenze
Stefano Assirelli, Ufficiale Corpo P.M. Prato

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 13.00 Chiusura dei lavori

 

SPECIALE MOBILITA’ E SICUREZZA STRADALE

Ore 15.30 Inizio lavori

Presiede:
Potito Iascone, già Comandante P.M., consulente ANCI

ZONE A TRAFFICO LIMITATO: ASPETTI ORGANIZZATIVI,
DI GESTIONE E DI COMUNICAZIONE

Rlazione di: Sergio Bedessi, Comandante Corpo P. M. Cortona

 

LA SICUREZZA DEI PEDONI SUGLI ATTRAVERSAMENTI SEMAFORIZZATI
Relazione di: Ignazio Morici, Ingegnere del traffico, socio A.i.i.t.

 

INCIDENTALITA’ E SICUREZZA STRADALE – ANALISI E MODELLI DI INTERVENTO
Relazione di: Paola Villani, Architetto, Politecnico di Milano,DIIAR – Infrastrutture viarie

 

DAL PIANO NAZIONALE PER LA SICUREZZA STRADALE ALLA PROGETTAZIONE INTEGRATA IN AMBITO COMUNALE: OPPORTUNITA’ DA NON PERDERE
Relazione di: Barbara Riva, Sociologa, esperta in sicurezza stradale e comunicazione

 

SOSTA E PARCHEGGIO – DISCIPLINA, ORGANIZZAZIONE E GESTIONE, ALLA LUCE DELLE NOVITA’ PIU’ RECENTI
Relazione di: Fabio Dimita, Avvocato, direttore amm.vo Ministero infrastrutture/trasporti

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 19.00 Chiusura dei lavori

 

SPECIALE POLIZIA STRADALE

Ore 15.30 Inizio lavori

Presiede:
Vincenzo Manna, già Comandante PM, Giudice di Pace

 

GUIDA SOTTO L’INFLUENZA DELL’ALCOOL: PROBLEMATICHE APPLICATIVE NELL’ATTIVITA’ DI ACCERTAMENTO TRA NORMA, PRASSI E GIURISPRUDENZA
Relazione di: Gianni Serra, Ufficiale Corpo P.M. Sassari

 

IL CONTENZIOSO RELATIVO ALLE VIOLAZIONI AL C.D.S. – COME GESTIRLO E COME AFFRONTARE I CASI PIU’ RICORRENTI, ANCHE ALLA LUCE DELLA GIURISPRUDENZA
Relazione di: Pasquale Pelusi, Dirigente u.o. contravvenzioni, 2° Dipartimento Comune Roma

 

LA PERSEGUIBILITA’ ALL’ESTERO DEI RESPONSABILI DELLE VIOLAZIONI C.D.S.
a) La notificazione internazionale
Relazione di: Alberto Messerini, Comandante Corpo P.M. Calcinaia
b) La riscossione delle sanzioni e recupero crediti
Relazione di: Paola Anzaldi, esperta del settore

 

NOTIFICAZIONI, RICORSI E SEQUESTRI PER SANZIONI A CARICO DI TRASGRESSORI DICHIARATI FALLITI
Relazione di: Fiorella Passerini, Vice Comandante Corpo P.M. Rovereto e Valli del Leno

 

IL POTERE DI AUTOTUTELA SUGLI ATTI DI ACCERTAMENTO – CONDIZIONI, LIMITI E RESPONSABILITA’
Relazione di: Giuseppe Napolitano, Comandante Corpo P.M. Pistoia

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 19.00 Chiusura dei lavori

 

SPECIALE POLIZIA AMMINISTRATIVA E COMMERCIALE

Ore 15.30 Inizio lavori

 

Presiede: Antonio Cito, Comandante Corpo P.M. Martina Franca

ASPETTI OPERATIVI CONNESSI AL SOGGIORNO ED ALLA PRESENZA DI STRANIERI
Relazione di: Federica Franzoso, Comandante Corpo P.M. Treviso

 

IL “PACCHETTO IGIENE”: COSA CAMBIA NEL CONTROLLO DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI E DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE
Relazione di: Carmelo Tulumello, Comandante Corpo Polizia Provinciale Rieti

 

ASPETTI SANZIONATORI PER LE VIOLAZIONI ALLE ORDINANZE SINDACALI EMANATE AI SENSI DEL NUOVO ART. 54 T.U.E.L.
Relazione di: Francesco Vergine, Vice Segretario Generale Comune Venezia

 

SORVEGLIABILITA’ DEI PP.EE.: REGIONI E MINISTERO RISPONDONO…. MA NON SEMPRE CONVINCONO – ASPETTI CRITICI, EVENTUALI RESPONSABILITA’ E POSSIBILI RIMEDI
Relazione di: Lazzaro Fontana, Comandante Corpo unico intercomunale associato P.M. Quattro Castella e Albinea

 

1) NOVITA’ E ATTUALITA’ IN MATERIA DI COMMERCIO E POLIZIA AMM.VA
2) VENDITA, SOMMINISTRAZIONE E ATTIVITA’ VIETATE AI MINORI – RIFERIMENTI NORMATIVI, CONTROLLI E PROCEDURE SANZIONATORIE
Relazione di: Elena Fiore, Comandante Corpo P.M. Lugo di Romagna

 

Interventi e repliche dei relatori

Ore 19.00 Chiusura dei lavori

 

 

 

SCHEDA DI
ISCRIZIONE

 

SCHEDA DI
PRENOTAZIONE
ALBERGHIERA

 

Iscriviti